Vai al contenuto

Dave Mustaine è perseguitato dalla magistratura comunista

7 giugno 2013

3rpz4e

Dopo aver giustamente esaltato la meravigliosa canzone dell’estate Super Collider, non mi sono più occupato del nuovo album dei Megadeth. Purtroppo mi sono reso conto che non me ne frega niente di sentirlo, tutto qua. Il secondo singolo, Kingmaker, era una cazzatella. I brani che sono stati anticipati in seguito non li ho manco ascoltati. È una questione statistica: Endgame e Thirteen erano carini, quindi Super Collider dovrà fare per forza schifo. Può essere che mi sbagli, per carità. Lo scoprirò domani in treno. Charles, mio compagno di viaggio alla volta del Sonisphere, ha detto che ce lo dobbiamo per forza ascoltare prima del festival. Io gli ho spiegato che la scaletta sarà basata su Countdown ma ha minacciato di non cucinarmi più i suoi straordinari fagioli con le cotiche se continuo a contraddirlo.

Ma Rosso Malpelo, si sa, ormai fa parlare di sé soprattutto per questioni che esulano dal campo musicale. I siti americani più noti ormai sparano un titolone su ogni stronzata che dice, e francamente non ne comprendo il motivo manco io che nutro una forte attrazione antropologica per il personaggio. Certo, quella volta che diede lezioni di magia nera in televisione fu molto divertente. Anche quando spiegò che Obama aveva orchestrato le stragi di Denver e Oak Creek non fu male. Dopo un po’ annoia, però, soprattutto se uno ha trascorso l’adolescenza a sghignazzare appresso al conte Burzum e alle mirabolanti avventure dell’Inner Circle (oh, a me il conte Burzum faceva ridere da ragazzino; un po’ anche oggi in realtà). Perché, allora, tutta questa copertura mediatica? Pura persecuzione, ve lo dico io. Povero piccolo Dave. Sono gli scherani del politically correct fighetto che ce l’hanno con lui. Quelli che vanno alle mostre di arte contemporanea e usano parole come brunch. Bastardi rettiliani. Sono persino arrivati a spedire agents provocateurs ai concerti dei Megadeth per farlo arrabbiare. Guardate che è successo a Manchester mercoledì scorso:

Stando a Blabbermouth, durante lo show è saltato l’impianto luci e c’è stata una pausa di dieci minuti per consentire ai tecnici di sistemare il guasto. Tornato sul palco, Mustaine è stato sfanculato da un fan, evidentemente convinto che Davidone avrebbe dovuto proseguire a riflettori spenti, e ha replicato così:

“You look like Eminem, you stupid cunt. Listen, you guys pay a lot of money to see us play, and I don’t wanna stand here in the dark. I mean, part of the whole Megadeth is us smiling and making that connection with you. Get the fuck out of here! Get this guy out of here! You blonde bitch. C’mon up here. I’ve got a big cock for your face. Here it comes… Stick that finger right up your ass, you little faggot (il punto dove manda i bacetti al malcapitato mi ha fatto sganasciare)

Non per fare l’avvocato del diavolo, però fa riflettere che su ‘sta fesseria sia nato una specie di caso. Che si titoli Dave Mustaine uses homophobic slur, come ha fatto proprio Blabbermouth (per tacere di altri siti che hanno fatto del tiro al Mustaine una politica editoriale), e tutti gridino allo scandalo mi’ inquieta. Qua hai un fan scemo che se la prende senza ragioni sensate con un musicista notoriamente fumantino, che reagisce da par suo e lo insulta in una maniera non particolarmente raffinata ma abbastanza diffusa perché non la si possa buttare in politica a tutti i costi. Di certo non difendo chi è indifendibile, ma non vi fa un po’ paura che basti farsi scappare un faggot per essere etichettati come omofobi? O che il tipo che ha caricato il video sul tubo lo abbia chiamato Dave Mustaine DISRESPECTING fan? Siamo metallari. Compriamo i dischi con i caproni in copertina. Le nostre canzoni preferite parlano del dottor Mengele e di serial killer pedofili. Jon Nödtveidt e Bard Faust gli omosessuali li hanno ammazzati, però siamo comunque in grado di apprezzarli come artisti senza per questo sentirci ipocriti. Insomma, dovremmo saper dare il giusto peso alle cose. O verrà il giorno nel quale i Cannibal Corpse verranno accusati di incitare al femminicidio. Ma non dal Pmrc o dal Moige, bensì da altri metallari.

21 commenti leave one →
  1. MorphineChild permalink
    7 giugno 2013 19:53

    e poi uno legge le ultime 14 righe e si ritrova ad annuire come uno scemo davanti allo schermo perché ha finalmente trovato qualcuno che la pensa come lui! avevano capito tutto, a loro tempo, gli Anal Cunt

    Mi piace

  2. iog permalink
    7 giugno 2013 19:55

    Il punto e’ che l’offesa (diretta ad una singola persona specifica) e’ sintomo di uno complessivo scarso rispetto del NeoCon Mustaine verso tutto il suo pubblico. E’ un comportamento da idiota frustrato. Del resto, sommando le tutte le canzoni ottime e medio-buone del post “Youthanasia” si ottiene un eccellente cd di 58 minuti e un’ora scarsa di buona musica in 20 anni vuol dire che … hai preso per il tuo culo il tuo pubblico.

    Mi piace

    • Igor permalink
      7 giugno 2013 20:56

      Il punto è che il ‘fan’ era veramente un rompicazzo. Questa potrebbe anche essere una delle poche cose giuste che ha fatto il Megadave negli ultimi anni.

      Mi piace

  3. Nervi permalink
    7 giugno 2013 20:36

    Non scherziamo, passino il nazismo, i caproni stupra-suore e le ladies fucked with a knife dei Cannibal dell’immaginario metal, però bisogna sempre tenere a mente che Mustaine è un neo-con, che sono praticamente il satana di Satana, l’anti-materia del male. Secondo me il fatto che venga cazziato per ogni cosa che dice è cosa buona e giusta. Oggi in un supermercato ho visto Countdown… a 4 euro. Volevo già portarlo alla cassa, ma poi mi sono ricordato del video sopra e l’ho ributtato nel cestino. A tutto c’è un limite. Se almeno avesse invitato il fan sul palco per una virile scazzottata, avrei guardato alla cosa in modo diverso.

    Mi piace

    • MorphineChild permalink
      8 giugno 2013 13:43

      beh il fatto di essere un caso umano terminale non lo esenta dall’avere per una volta una parte di ragione, per la legge dell’eccezione che conferma la regola… poi, personalmente, Mustaine lo considero uno stronzo e dei Megadeth post Youthanasia non ho più ascoltato nulla se non l’occasionale canzone sul tubo come anteprima dell’ennesimo discaccio

      ed a proposito di opinioni personali, mi sono anche un po’ scassato il cazzo di questa pretesa di buonismo verso i fan. ascolti gente che parla di stuprare madonne, 666 l’anticristo, l’eterno misantropico fantabosco, piuttosto che di abissi di desolante solitudine e depressione, ma poi c’è la pretesa che la persona sia disponibile, gentile con i fan, pronta a firmare autografi e pure piacevole conversatore nelle interviste… se lo è, tanto di guadagnato, ma pretenderlo mi sembra un po’ troppo

      Mi piace

      • Nervi permalink
        9 giugno 2013 00:32

        “ascolti gente che parla di stuprare madonne, 666 l’anticristo, l’eterno misantropico fantabosco, piuttosto che di abissi di desolante solitudine e depressione, ma poi c’è la pretesa che la persona sia disponibile, gentile con i fan, pronta a firmare autografi e pure piacevole conversatore nelle interviste…”

        Forse è proprio per questo motivo che uno si aspetta che un musicista metal si comporti diversamente da una pop star qualunque che fa cacciare il proprio pubblico per via di un paio di insulti ricevuti.

        Mi piace

  4. Orgio permalink
    8 giugno 2013 15:26

    Gli americani si sono ormai bruciati il cervello con sta storia del politically correct, roba che dire “this band is fucking gay” è considerato omofobia.
    Però Dave è ormai indifendibile per chiunque ne abbia amato i suoi traguardi più illustri: è tempo che dica a se stesso, guardandosi allo specchio, “the warheads will all rust in peace”.

    Mi piace

  5. zac permalink
    8 giugno 2013 17:51

    ci fu un’epoca in cui alcuni tra i più colossali bigotti fondamentalisti ottusi di questo continente si imbarcarono alla volta dell’america.. …e fondarono gli USA.

    fratello ciccio russo nella fattispecie ha ragione da vendere. L’omofobia non è dare del faggot a qualcuno.. è il classico odioso caso di quella crescente fetta di gente puritana baciapalle pronta a lapidare uno che da del faggot ad un’altro, ma se per esempio hanno un figlio gay, lo ripudiano. E la cosa che più mi preoccupa è che non è più il pmrc ad incarnare questa minaccia, ma, forse, metallari come noi.

    Chissà che qualche stronzetta non mi prenda per un omofobo troglodita se all’uscita del prossimo concerto dei Priest sarò li a dire che zio Bob Halford ha spaccato i culi..
    andiamo! badiamo alla sostanze delle cose e non all’etichetta.

    Davide Mastino, se fossi stato in te avrei usato la flyingV come giavellotto, uno in meno a rubare ossigeno su questo pianeta

    Mi piace

  6. 9 giugno 2013 12:18

    qua il fatto è che Mustaine sarà un coglione quanto ve pare ma la, boh, audience metal sta diventando una massa di morigerati nerd scassapalle che perdono tempo a commentare, con toni da conferenza episcopale o commissione parlamentare sulla cultura, qualunque puttanata sui loro blog, facebook e quant’altro invece di starsene a suonare, a bere birra, a cercar gnocca, con conseguenze devastanti anche e soprattutto sulla nostra musica preferita.
    ho nostalgia dell’Uomo Violento, chi se lo ricorda? ci vediamo all’inferno e ricordatevi che la fucina di cadaveri…

    Mi piace

  7. sergente kabukiman permalink
    9 giugno 2013 16:47

    quanto cazzo hai ragione ciccio.. tutti bravi ad ascoltare gli impaled nazarene e poi inorridiscono di fronte a un faggot..ma come cazzo stiamo messi?

    Mi piace

  8. chippy_bones permalink
    9 giugno 2013 23:15

    non potrei essere più d’accordo

    Mi piace

Trackbacks

  1. Sonisphere 2013: IRON MAIDEN // MEGADETH // MASTODON @Fiera Milano | Metal Skunk
  2. Della reunion dei Dark Angel non si è capito una mazza | Metal Skunk
  3. I Malevolent Creation cacciano Gus Rios e lo insultano pure | Metal Skunk
  4. Kiko Loureiro è il nuovo chitarrista dei MEGADETH | Metal Skunk
  5. Radio Feccia #16 | Metal Skunk
  6. Mi piaccion le sbarbine: Dave Ellefson produce una band di minorenni | Metal Skunk
  7. E CHI SE NE FREGA #11 | Metal Skunk
  8. In America se vai a vedere i Marduk rischi di essere sprangato da Black Lives Matter | Metal Skunk
  9. ANNIHILATOR – For The Demented | Metal Skunk
  10. Il punto di rottura dei PANTERA: Power Metal | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: