Skip to content

MURDER CONSTRUCT – Results (Relapse)

6 dicembre 2012

results_900Il bello (cioè il brutto) di questi dischi è che capisci al primo ascolto dove vanno a parare. Musicisti ultratrentenni con una militanza decennale in almeno due grupponi grazie ai quali non dico riescano a pagarsi l’affitto ma almeno i 3/4 delle bollette. Combriccole di batteristi bassisti chitarristi fanatici del riff alla Terrorizer, prestatisi a session tra amici, eventualmente finalizzate alla pubblicazione (rigorosamente ogni 5 anni) di un dischetto iperprodotto di quelli che accendi lo stereo e le casse esplodono al primo secondo. Robetta così, in fondo fuffa, aria fritta, dischi bombastic adattissimi soprattutto all’iniziazione dei neofiti del metal estremo. Roba che se non se non si becca il paginone di Decibel o di riviste del genere, riesce a meritarsi senz’altro tutti i consensi pieni di rispetto dei membri della scena, che poi alla fine sono sempre loro, colleghi, amici e controamici.

Li avevamo lasciati con un Ep in fondo godibile, di quelli che devi ringraziare che alla batteria ci sia un polipone con un minimo senso della varietà e alla voce un fanatico perso dell’antispecismo per dare credibilità al concept della band. Ma alla fine era pur sempre un Ep di pochi pezzi nella media, solo iperprodotto e coevo alle tante pubblicazioni grindcore che gente ormai un po’ più vecchia di me fa fatica a comparare allo storìco catalogo Relapse.

Primo vero full lenght della band, presenta la classica intro tamarra di quelle che tanto piacciono ai nuovi arrivati in cerca di emozioni forti. Vaglielo a dire che serve a niente fare i fighi con i Murder Construct se non hai mai ascoltato i Dropdead in vita tua, per dire. Ma detto ciò, resta solo una intro tamarra e vagamente apocalittica, come del resto l’intero disco sembra privilegiare atmosfere gloomy per ammantare di pessimismo il concept che lo sottende, manco fossero i Napalm Death della recente deriva industrialoide (anche loro dovranno prima o poi spiegarmi che gusto c’è a comprimere i suoni affidandosi a Russ Russell e alle protocollari produzioni Century Media).

A un certo punto, poi, l’ingresso del cantante, lo scioccante growler dei Cattle Decapitation, altra band che quest’anno ha tirato fuori un disco che sembra fatto da un’equipe di robottini per quanto suona compressa e precisa. Un po’ la seriosità del personaggio pervade con arroganza l’intero e già noioso disco, ma dobbiamo pure sorbirci le sue svarionate sul doppio pitch vocale alto/basso. E quindi ora un growl cavernoso, ora una vocina isterica. Estro a cavolo, variazioni un po’ così, intensità troppo sostenuta. Di fisico è rimasto pochino, che tanto c’è il solito tritacarne di postproduzione. Un disco che, in realtà, non ha neanche troppo senso stroncare con livore perché supera con facilità i soliti standard grind in merito a preparazione tecnica, ma ha l’assalto frontale inoffensivo e posticcio dei cuginetti Cattle Decapitation, e a me questo piace ben poco. Che poi non è che io mi compiaccia di stroncarli perché ho la presunzione di sostenere che rappresentino sul serio quanto di più plasticato c’è nel metal, ma fidatevi di me che con questo disco non ci farete nulla manco con le migliori intenzioni. Non sono un fanatico dell’old school ma oggi i dischi li suonano tutti così, chissà perché.

Magari nei prossimi giorni mi ci abituo, ma oggi sto disco mi prende un male che non vi dico.

Ciao.

4 commenti leave one →
  1. fredrik permalink
    7 dicembre 2012 09:37

    lieto di sapere che non sono l’unico a trovare pallossisime le produzioni di questa risma.

    Mi piace

  2. 7 dicembre 2012 12:48

    metteteci anche me, una birra per tutti, una birra per uno

    Mi piace

  3. 9 dicembre 2012 22:16

    Oh ma fanno davvero schifo (Cit.)

    Mi piace

Trackbacks

  1. NAUSEA – Condemned To The System (Willowtip) | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: