The Vesa Ranta Facebook Triangulation (con nuovo brano dei The Man-Eating Tree)

Una foto scattata dal MIO AMICO Vesa Ranta che, come vedete, è anche artista grafico

Fino ad alcuni mesi fa ero uno dei tanti snob che sostenevano che si sarebbero fatti Via del Corso nudi con una parrucca fucsia in testa prima di aprirsi un account su Facebook. Poi lo scorso gennaio misi online un blog dove ospitare la mia discutibile produzione fumettistica e sbarcare sul più popolare social network della rete diventò obbligatorio. Ora che lo sto usando come canale per tutte le mie diverse attività creative, Metal Shock incluso, posso affermare tranquillamente anch’io che senza la creatura dell’amabile Zuckerberg non saprei come fare. Dato che sto su Facebook perché la gente guardi le mie vignette, legga i miei articoli, si fili in prospettiva la mia band e così via, è ovvio che accetti richieste di amicizia da chiunque. Un giorno  me ne arrivò una dall’ex batterista dei Sentenced, Vesa Ranta. Una roba assolutamente surreale.

Come amico in comune avevamo Davide, un mio ex compagno di liceo che, evidentemente, è uno dei tanti che chiede l’amicizia ai musicisti di cui è fan. La cosa più allucinante è che subito dopo Vesa, che nei rigori dell’inverno finlandese non doveva avere davvero un emerito cazzo da fare, iniziò pure ad aggiungersi gli amici miei, tra i quali la fidanzata di Trainspotting, che non è metallara e non aveva pertanto la benchè minima idea dell’esistenza dei Sentenced o, più in generale, di un movimento di capelloni alcolizzati suomi vittu perkele che inneggiano al suicidio. I livelli di delirio della vicenda iniziarono a salire esponenzialmente. Quando ‘potting scoprì la cosa quasi ci restò male. Come forse ricorderete, Roberto è uno dei più grandi fan dei Sentenced sulla faccia della terra, quindi non riusciva a capacitarsi del fatto che Vesa Ranta avesse chiesto l’amicizia alla sua ragazza e al suo coinquilino e non a lui. Soprattutto a quello stronzo del suo coinquilino, che manco si ricordava chi diamine fosse poi ‘sto Vesa Ranta. Già, perché mi era del tutto passato di mente che il batterista dei Sentenced si chiamasse così, e, dato che dalla foto manco si capiva bene se fosse uomo o donna, credevo si trattasse di un’amica lituana di Davide che lavorava in qualche bar della Marina di Cagliari. Chi fosse me lo ribadì Roberto poi.

Comunque Vesa Ranta c’ha questo gruppo nuovo, pure abbastanza fico, i The Man-Eating Tree, dediti a sonorità atmosferiche atque eteree, tipo Tenhi ed Empyrium. Il disco d’esordio, “Vine”, uscirà il 22 settembre per Century Media. Il primo singolo, “Out of The Wind”, è recentemente arrivato al terzo posto delle classifiche finniche. Qualche giorno fa è uscita una seconda canzone su Youtube, che è quella che vi sottoponiamo. Non so dirvi se si tratti di un video ufficiale o di immagini di foreste random messe lì tanto per (a me piace comunque). Cercate di capire, adesso che ho scoperto di essere amico dell’ex batterista dei Sentenced, come non dare spazio al nuovo brano della sua band?

Adesso su Facebook Vesa è amico anche di Roberto ed è diventato fan sia di Metal Shock che dei miei fumetti. Tutto è bene quel che finisce bene. (Ciccio Russo)

11 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...