Combattere la depressione da lockdown con il maestro Domenico Bini

Ci sono alcuni momenti nell’arco della nostra esistenza (rari, purtroppo) in cui si ha la consapevolezza, sicura ed immediata, di stare vivendo qualcosa d’indimenticabile.

E quando questa consapevolezza ce l’hai, ciò che ne segue è una sensazione difficile da spiegare.

Come un brivido caldo che sale lungo la schiena, accompagnato da pelle d’oca e battiti cardiaci accelerati. Sintomatologicamente non troppo diversa da un attacco di panico, ma decisamente più piacevole e ricca di significato.

Uno straordinario e incontrollabile benessere.

Al termine di quest’esperienza niente sarà più come prima. Sì, perché il tuo spirito si sarà elevato, purificato, arricchito e liberato di ogni scoria dannosa e negativa per il corpo e per la mente; e sarà pronto a tornare nuovamente alla normalità, ma con più forza e vigore di prima.

Tre volte, negli ultimi dieci anni, ho avuto la fortuna di vivere tali momenti:

  • Quando ho visto per la prima volta lo special di Federico Buffa sul Mondiale del 1950 in Brasile (meglio noto come Maracanazo)
  • Quando ho visto per la prima volta La Città Incantata dell’immenso Hayao Miyazaki (annatevelo a vedè, merde, mò sta pure su Netflix!)
  • Quando un giorno, per caso, ho aperto Youtube e ho scoperto l’esistenza di In the Massachusetts, cavallo di battaglia del Sommo Chitarrista Gran Maestro Venerabile DOMENICO BINI

Spero che tutti voi già lo conosciate e ne abbiate raccontato le gesta a parenti e amici, ma, nel caso non fosse così, questo articolo che state leggendo è qui per redimervi dai vostri peccati e farvi uscire una volta per tutte dall’oscurità.

Domenico Bini è un grande, semplicemente un grande. Non si potrebbe descrivere in altro modo.

Youtuber perfetto? No, lui è L’UOMO perfetto.

Duttile chitarrista, prolifico compositore, cantante sopraffino, versatile arrangiatore, attento innovatore, poeta contemporaneo e di protesta, bello, elegante, due occhi espressivi e ammaliatori tipici del meridionale, lo sguardo fermo e lucido dello sceriffo del vecchio West che non deve chiedere mai ed è pronto a far fuoco sui nemici della legge (in questo caso della musica) ogniqualvolta lo riterrà opportuno, senza sbagliare mai un colpo.

Domenico Bini è il miglior antidepressivo in circolazione. Una macchina di sogni inarrestabile, che lavora ad orario continuato. Noi sogniamo e lui trasforma questi sogni in realtà. Una mente traboccante genio compositivo.

Quanti di noi, nella nostra vita, hanno pensato di fare un pezzo intitolato Shana Wana? Con pochi grattugiati accordi di chitarra classica di sottofondo e un testo fatto solo di semplici e chiare parole dal significato ancestrale? Penso tutti, no? Beh, il Sommo Maestro Venerabile ha preso queste nostre idee, le ha tirate fuori dalla loro nicchia e ce le ha spiattellate in faccia nella miglior veste possibile e a nostro uso e consumo, sfornando non una ma almeno quattro/cinque Schana Wana diverse, ognuna col proprio inconfondibile stile.

Ma la sua Arte non va solo a scavare nella nostra mente in cerca di significati ancestrali, no, perché Domenico Bini, come ho già detto, è anche un poeta contemporaneo e di protesta: Via dal mondo Covid-19, Basta Covid-19, Basta vattene via Covid-19, Basta Covid-19 basta di tormentare il mondo non sono gemme di rara bellezza nate per caso, sono veri e propri appigli per tutti noi mortali, ancore di salvataggio in un presente più che mai difficile.

Perché il Maestro ci vuole bene e si prende cura di noi.

Consigliarvi un solo pezzo sarebbe inutile, così come sarebbe scontato dirvi di andare a vedere il videoclip de Il Vulcano, una delle tante perle di cui il Maestro ci ha degnato.

Lasciatevi ammaliare! (Gabriele Traversa)

6 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...