Vai al contenuto

Dialoghi platonici: LORD SATANACHIA

18 gennaio 2019

Il Messicano: Ce lo avevo tra gli amici fino a poco fa. Non finge: questo è davvero handicappato al 100%.

Piero Tola: Non lo hai più tra gli amici?

Il Messicano: No. Si sarà cancellato. Il profilo era una cosa bestiale. Aveva anche messo un video in cui era con dei suoi amici scoppiatissimi, alcuni anche palesemente non medalz come lui, e ballava un pezzo dance anni ’90 famoso.

Piero Tola: Qualcosa mi dice che ci stiamo perdendo qualcosa di grosso.

Il Messicano: Ho cercato ora. Ha un altro profilo. Ovviamente gli ho chiesto subito l’amicizia.

Piero Tola: Sto sfogliando ora. Notevole.

Charles: Anche io gli ho chiesto l’amicizia.

Il Messicano: Anche io ho dato un’occhiata rapida, ma è più “castigato” dell’altro profilo. Ho trovato il video di Lord Satanachia che balla.

Piero Tola: Come ogni bravo finlandese, un alcolista di tutto rispetto. Forse da qualche parte ho ancora i volantini di questo tizio.

Michele Romani: Ahahah ma che cazzo di squilibrato, la parte in scream è micidiale.

Il Messicano: Foto tipica. Ha un sacco di amici come quello, che magari a differenza sua sembrano normali ma invece sono alcolizzati e/o tossici all’ultimo stadio, esattamente come lui.

Charles: E quindi li invita a casa per alcolizzarsi insieme e lui si fa trovare vestito in quel modo con la faccia pittata?

Piero Tola: Chi avrebbe mai detto che il tizio su quei volantini che avevo fotocopiati a casa dei miei 25 anni fa nascondesse tutto ‘sto potenziale.

Il Messicano: Sempre su quel profilo vecchio, un sacco di buzzicone sudamericane di medalz estremo (una figura tipica di quelle zone) gli mettevano “mi piace” alla foto e gli scrivevano tipo che era un affascinante satanasso e lui metteva la reazione col cuoricino e scriveva cazzate sgrammaticate da autistico. Aveva anche delle foto con i genitori, due poveri vecchi finlandesi abbastanza stereotipati, tipo turisti estivi qui da noi, in cui era truccato con il crocione capovolto al collo e questi sconcertati a farsi le foto con lui, per tenere contento il figliolo.

Charles: Chissà se alle 21:00 li sbatte fuori perché deve collassare, come fa Ciccio Russo. 

Il Messicano: Ma figurati. Quello alle 21:00 è già in come etilico da ore in una pozza di vomito, merda e piscio. Ah, poi c’era un tizio, sempre finlandese, che gli commentava un sacco di foto. Si chiamava tipo Mikka/Mukka qualcosa, solita roba di quella zone. Il commento era sempre lo stesso. Il traduttore mi diceva che significava “ti voglio bene, amico mio” o qualcosa del genere. Vado a vedere per curiosità il profilo di questo ed era un tizio che con la medalz stupramadonne non c’entrava niente, sui 45-50 anni, palesemente ritardato (di quelli dei centri tipo ANFFAS che colorano e vanno sull’altalena a 50 anni, si cacano addosso e dopo mangiano la loro stessa merda o la lanciano contro il muro), vestito sempre con la tuta, che aveva un sacco di foto con i genitori vecchissimi o in casa da solo senza maglia con una panza enorme e scriveva tipo “vado in palestra, che ne dite dei primi risultati?”. Un soggetto terrificante che probabilmente abusava sessualmente dei genitori e stuprava bambine di 4 anni per mangiarle. Non so perché conoscesse quell’altro soggetto pazzesco.

Piero Tola: Comunque sembra Richard Benson.

Michele Romani: Io non ho mai capito se la storia che Lord Satanachia abbia decapitato la propria ragazza con un machete sia vera o è una cazzata.

Il Messicano: È una leggenda metropolitana, secondo me. Io vedevo le cose che metteva sul suo vecchio profilo. Questo sta ‘mbriaco dalla mattina alla sera, non è capace nemmeno di trovarsi il cazzo nelle mutande e per ovviare si piscia addosso.

Michele Romani: Può darsi, l’avevo letto su una rece del primo EP (che fa cacare abbastanza, in verità) in cui si diceva che si fosse fatto degli anni di carcere per ‘sta storia. Comunque sì, è uno squilibrato totale, il concerto allo Steelfest 2017 lo testimonia.

Il Messicano: Sì, conosco anche io quella storia. Penso che sia una puttanata.

Ciccio Russo: Io avevo letto che aveva spaccato la testa alla tipa con una pietra, magari è una puttanata però non è impossibile sia stato al gabbio, per chissà quale motivo, data la lunga inattività seguita a quell’EP (di cui sono fiero possessore). Com’è la storia dello Steelfest?

Michele Romani: Penso basti il video.

Piero Tola: Vabbè, famoso questo. Nella storia ormai.

Michele Romani: Ogni tanto capita che mi riguardo il frame a 08:10 per tirarmi su di morale.

Piero Tola: A me infoga il momento in cui beve dalla bottiglia e rovescia il contenuto della lattina.

Il Messicano: Ma quanto cazzo fa schifo, mannaggia a d**.

Charles: Mi ha accettato l’amicizia.

Il Messicano: Anche a me. Hail.

Trainspotting: Anche a me. Hail.

Piero Tola: Chiesta oggi pure io. Sarà il nuovo Phazyo su cui ci scambieremo opinioni qua dentro.

Ciccio Russo: Anch’io. Ri-hail.

Charles: Ci sta una marea di foto spettacolari, tipo quella al funerale della nonna (foto sopra, ndr).

Il Messicano: Ovviamente la nonna l’ha ammazzata lui ficcandole una croce nell’occhio.

Matteo Cortesi: Quella foto e la didascalia sono la commedia all’italiana.

Charles: “Una sera a casa di Ciccio”.

Piero Tola: C’è anche un nero.

Il Messicano: Carlo, anche Ciccio si mette il face painting quando vi invitava a casa sua?

Charles: Da quando è diventato padre non più. Ma prima sempre.

Il Messicano: E ha anche lui croci celtiche e svastiche in giro per casa e pure amici negri?

Charles: Sì, ma alle 21:00 ci cacciava a tutti indiscriminatamente. Comunque sarei tentatissimo di farlo entrare nel gruppo, come suggeritomi da Facebook.

Piero Tola: MINCA.

Ciccio Russo: Io sono terrorizzato da quel pulsante di ‘aggiungi membro al gruppo’, il rischio di aggiungere gente a caso per sbaglio è sempre altissimo.

Piero Tola: Non mi ha ancora accettato. Sono un po’ in ansia.

Ciccio Russo: Secondo me c’entra che hai l’immagine del profilo con la donna.

Piero Tola: Magari ci guarda una volta al giorno. Gliel’ho mandata ieri.

Charles: Stai a rosica’, eh?

Piero Tola: Tantissimo, lo ammetto.

Il Messicano: Probabilmente ti odia. Mi dispiace, amico. Non concede mica l’amicizia a tutti, eh.

Charles: Però, da buon rattuso quale sicuramente è, vista la foto del profilo di Piero avrebbe dovuto in teoria accettarlo immediatamente per andargli a spizzare le foto della ragazza. Però è probabile che abbia ragione Ciccio: Piero prova a togliere la foto della tua dolce metà e vedi se te la accetta.

Ciccio Russo: Ritengo sia crudele sbattere in faccia a un tizio così il fatto di avere una vita sessuale.

Il Messicano: Lettura interessante.

Piero Tola: Ma lui ha scelto ir diaulo.

Charles: Piero, mi dispiace, devi scegliere: o la fica o il metallo (e ti ricordo che scopare non è trve).

Piero Tola: NANANANANANANANAAAA.

Il Messicano: Ma hai Facebook in sardo?

Piero Tola: Affermativo.

Il Messicano: E allora che cazzo aspetti? ISCRIE IN SU DIARIU DE MIIKKA.

Piero Tola: Eja, de pressi. Imo bieusu ita c’esti in su diariu de Miikka.

Il Messicano: Postagli questo in bacheca, visto che siamo in tema.

Matteo Cortesi: Ha accettato anche la mia. Svolta della settimana. È veramente un antidepressivo. Tra l’altro, se non ricordo male, The Night of Satanachia su Metal Shock prese mezzo punto su 5, con recensione in cui veniva infamato scendendo sul personale.

Ciccio Russo: Io ricordo, invece, che ebbe 5 su 5 ma magari mi sbaglio.

Matteo Cortesi: Riesci a recuperare la recensione? A questo punto sono curioso ma non ho modo di controllare (chissà dove cazzo sono finiti tutti i numeri). Il disco non l’ho mai sentito proprio per quella recensione pessima.

Ciccio Russo: Eh, no, sarà in qualche scatolone in Sardegna.

Michele Romani: Io mi ricordo una buona recensione su Metal Hammer con annessa un’intervista a dir poco esilarante, se la trovo la scannerizzo. Ricordo di aver offerto 20 € a Ciccio per l’EP originale (al tempo collezionavo di tutto) ma fu irremovibile.

Piero Tola: Anche io se fossi in lui lo custodirei gelosamente. Ciccio, 40 euri?

Ciccio Russo: I sentimenti non hanno prezzo.

Michele Romani: La quotazione più bassa che ho trovato è 55 € su Discogs. Su Ebay uno lo vende a 120 €.

Piero Tola: Se metto da parte 10 euri al mese me lo compro a fine anno. Merita.

Matteo Cortesi: Tra le foto sul suo profilo c’è un’intervista, forse è la stessa, o forse stava su Grind Zone, in ogni caso consiglio a tutti di leggerla per ricordare a che livello stava il discorso in generale. Perché leggere interviste farcite di cazzate come quella era la norma, e non so voi ma io la prima volta che ho visto il video di Blashyrkh degli Immortal mi sono bevuto all’istante dalla prima all’ultima delle suddette puttanate, credendole vere.

“ho anche il potere di creare proiezioni astrali”

Michele Romani: Si, era esattamente quella, però quando leggevamo ‘ste cose o guardavamo il video di Blashyrkh c’avevamo 16 anni, siamo giustificati.

Piero Tola: “Come vuoi concludere l’intervista? FUCK OFF”… Io ne ricordo una fichissima dei Mork Gryning dove il tizio diceva che il parroco gli metteva la minca in culo o roba così. Però “Tutsen ar gott” o come cazzo si scrive era un bel disco.

Michele Romani: La cosa bella delle interviste ai gruppi black di 20 anni fa era che le domande erano più lunghe delle risposte. Grandissimo Tusen år har gått… Chissà che fine hanno fatto.

Piero Tola: Sono ancora in giro. Li seguo su Facebook e hanno anche ristampato Tusen l’anno scorso o due anni fa mi pare. Se li chiamano ai festival vanno. Li paghi con due gazzose mi sa.

Ciccio Russo: “HO ANCHE IL POTERE DI CREARE PROIEZIONI ASTRALI”.

Il Messicano: Io mi ricordo, tra le tante, le interviste ai Cirith Gorgor, tutte a base di Satana, BDSM e vini. Hail.

Piero Tola: Certo che potrebbe ricordare uno dei simpatici cagnolini del cazzo di Marco Belardi. Stessa espressione.

Il Messicano: Minchia, è vero.

Marco Belardi: Porco d**, non ci si può svegliare e leggere come prima questa cosa. La perfezione sarebbe postargli la foto del cane sul suo profilo come risposta e scomparire prima che inizi a bestemmiare o corra al cesso a farsi la pera finale.

7 commenti leave one →
  1. Cattivone permalink
    18 gennaio 2019 10:10

    Che bel personaggio.
    A sto punto mi chiedo, ma qualcuno di voi tra i contatti è anche amico dei Profanatica? Non mi stupirei più di nulla.

    Mi piace

  2. Arkady permalink
    18 gennaio 2019 10:33

    Ragazzi io vi amo tantissimo. Ho mandato avanti subito la richiesta d’amicizia. Spero me la accetti cosi potrò colmare quel vuoto rimasto dall’improvvisa scomparsa del trans napoletano che cantava le canzoni neomelodiche in casa con uno scugnizzo svantaggiato dietro che la imitava.

    Mi piace

  3. xZANx permalink
    18 gennaio 2019 16:47

    il Top è che saltano fuori gli A.F.D.A.,propio con il loro pezzo che parla di santi e madonne che cadono dal cielo e si spaccano a terra come cachi

    Mi piace

  4. Cure_Eclipse permalink
    18 gennaio 2019 16:58

    Vi prego, usate questo format anche per le prossime recensioni

    Mi piace

  5. sergente kabukiman permalink
    18 gennaio 2019 17:08

    Madò avete riesumato Cortesi per quest’articolo allucinante! Comunque sono andato sul suo profilo e l’unico amico in comune è Bargone, la cosa mi fa paura,tristezza e gioia allo stesso tempo.

    Mi piace

  6. El Baluba permalink
    18 gennaio 2019 17:21

    chiedo gentilmente alla redazione di postare a cadenza settimanale aggiornamenti su Miikka o se possibile di invitarlo a recensire il disco degli Azazel 🙂

    Mi piace

  7. 18 gennaio 2019 20:33

    E farsi la foto con la bandiera delle SS e poi farsi una foto con un nero, beh basta dirla tutta sulla logica del personaggio, comunque vedetevelo su Loputon Gehennan Liekki

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: