Skip to content

ASTRAL DOORS – Black Eyed Children

25 maggio 2017

Non mi piace. Cioè, non è tutto tutto male ma complessivamente non mi piace. C’è da dire che magari non sarò il più grande fan degli Astral Doors. L’unico disco della loro discografia che mi fa realmente impazzire è New Revelation, dell’ormai lontano 2007, compositivamente parlando un incredibile colpo di culo anche dovuto, suppongo, al tour coi Blind Guardian avvenuto immediatamente prima di entrare in studio. Leggo poi sulla sempre ottima wikipedia che New Revelation avrebbe ‘sti elementi power metal (?) tali da disturbare i fan della prima ora, che di conseguenza all’epoca si chiesero quale direzione avrebbe preso il gruppo in futuro. Bene, dieci anni dopo mi sento di poter rassicurare quei poveri imbecilli che lo stato attuale degli Astral Doors è esattamente lo stesso di prima ed è anzi lo stesso da quasi quindici anni, ovvero un hard rock totalmente derivato dai Rainbow/Dio dei tempi che furono, dove nove volte su dieci i testi sono di critica alla religione cattolica, che mi starebbe bene se non fosse che in pratica scrivono solo di ‘sta roba. Che palle. Direte voi, ma dei testi chisseneincula, dopotutto? Vabbè, sì, ma senno’ di che parliamo?

E parliamo del cantante, questa sorta di tributo a Ronnie James Dio a nome Nils Patrik Johansson: va bene cantare come Ronnie J. per affezione e tutto, ma se canti SOLO così e ci fai pure dieci album non è che ti tramuti per magia in Ronnie J. redivivo, più che altro dopo un po’ rompi solo i coglioni e diventi una macchietta. Il discorso è lampante al punto che lo ha capito pure il quasi connazionale Jorn Lande, il quale non a caso nel corso della carriera ha accannato buona parte delle suggestioni coverdaliane in favore di un approccio più personale, posto che comunque ha una voce fantastica. Se invece funziona che per nove album su dieci rifai i Rainbow con Dio alla voce, o tutt’al più i Dio stessi, ma non sei Ronnie James Dio né tantomeno suoni con Ritchie Blackmore alla chitarra (e mi riferisco a quelli metà anni ’70), allora sei un poveraccio. Mi pare evidente. D’altra parte esistono i gruppi tributo proprio per quello (e che pure mi fanno cagare, ma la loro esistenza se non altro ha un senso; che mi fa cagare, appunto).

Quindi anche basta, no? Con ‘ste poracciate dico. Non è un disco proprio gradevole, questo Black Eyed Children. Oddio, non è manco ‘sta cagata fulminante, ma insomma, dai. Ci sono due o tre pezzi tutto sommato carini, tipo We Cry Out, Walls o la stessa Black Eyed Children ma il disco è spompato, poco ispirato e soprattutto è sempre lo stesso dal 2003, con l’eccezione appunto di New Revelation, almeno due spanne sopra tutto il resto della discografia di ‘sti svedesi nostalgici dei bei tempi che furono. Ecco, lasciate perdere questo e recuperate New Revelation, casomai, quello sì che ne vale la pena. (Cesare Carrozzi)

 

6 commenti leave one →
  1. Arkady permalink
    25 maggio 2017 12:00

    Astralism secondo me è meglio, ci stanno 3 killer tracks assurde

    Mi piace

  2. 25 maggio 2017 12:38

    Che cacata di album, ma perché Nils ha mollato i Civil War? Boh.

    Mi piace

  3. weareblind permalink
    25 maggio 2017 13:48

    Opinione identica, New Revelation fulminante, poi tanto, troppo mestiere.

    Mi piace

  4. 25 maggio 2017 19:05

    Of The Son And The Father però era proprio bello. Derivativo finchè vuoi, ma bello.

    Mi piace

  5. 25 maggio 2017 21:03

    oh a me piace, così come mi è piaciuto notes from the shadows… è un po’ il RJDio dei poracci eh, e coi Civil War non c’entrava un cazzo di niente, però agli Astral Doors sono misteriosamente affezionato

    Mi piace

  6. rain chaos permalink
    19 giugno 2017 16:15

    A me piaciucchiava solo evil is forever, il resto è cacca di cane

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: