Spunta fuori la versione demo di ‘Roots Bloody Roots’ e scattano i due minuti d’odio verso Gloria Cavalera

ma quanto erano belli?

quanto spaccavano, mannaggia.

Gloria Cavalera è la donna che ami odiare. Additata sin dal primo momento, probabilmente a ragione, come causa primaria dello scioglimento* dei Sepultura e del rincoglionimento del marito, in seguito è caduta un po’ nel dimenticatoio  perché dei Soulfly non importa niente a nessuno e perché è diventato lo stesso Max il bersaglio preferito di insulti, bestemmie e madonne varie. Forse a Gloria mancava essere la protagonista dei nostri due minuti d’odio, quindi dalle pagine del suo blog (ha un blog!) ha pubblicato una versione demo di Roots Bloody Roots registrata dal solo Max nella cucina della loro casa qualche tempo dopo essere tornati dal tour di Chaos AD. Questa però non è la solita versione demo: è un tremendo scarabocchio musicale pastoso e melmoso,  con voce filtrata ed effettistica da acciaieria, una specie di cover band di Marilyn Manson composta da ragazzini metrosexual dopo una lobotomia e sotto effetto di qualche droga chimica tagliata con la candeggina. Del tipo: se Chicoria avesse avuto una band metal negli anni novanta, probabilmente sarebbe uscita una cosa del genere.

Chi c’era all’epoca si ricorderà delle opinioni contrastanti con cui fu accolto Roots, percepito da molti come troppo sperimentale e inconcludente, specie perché a firma di un gruppo che pochi anni prima aveva composto Arise:  dopo aver ascoltato questo pezzo, però, si può intuire che l’anima sperimentale e inconcludente dei Sepultura fosse  proprio Max. Io mi immagino la faccia di Andreas Kisser quando si è ritrovato ad ascoltare questa schifezza, con magari Max Cavalera davanti tutto contento che gli parlava delle nuove tendenze, dell’industrial come futuro del metal, del nu metal come futuro del metal, eccetera. E lui che ascoltava, sforzandosi di rimanere serio, rifuggendo dalla tentazione di buttarsi dalla finestra o di buttare Max Cavalera dalla finestra, cercando disperatamente di trovare la diplomazia necessaria per dirgli che beh, sì, il riff è buono, l’idea è carina, però magari la riarrangiamo, ci mettiamo tipo un assolo magari, che ne dici Max, un bell’assolo, ti ricordi che begli assoli che facevo io eh? Marilyn Manson mica li fa gli assoli che faccio io, e poi tuo fratello è tanto bravino alla batteria, magari gli riscriviamo le parti, bisogna valorizzare le nostre doti, etc. Ovviamente la diplomazia avrà funzionato fino a un certo punto, anche perché poi sappiamo com’è andata a finire, purtroppo. (barg)

*me ne sono reso conto rileggendo: ho scritto proprio scioglimento. È un mondo difficile.

10 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...