Skip to content

L’ultima release su Hydra Head. E c’è pure Justin Broadrick

2 dicembre 2012

E’ un po’ la dannata ironia della sorte. Non che io sia stato in passato questo grande di fan Oxbow, Isis e altre band dell’etichetta di Aaron Turner, però persino ad un estraneo come me suona davvero simbolico che la chiusura dell’azienda sia salutata dal disco di uno degli artisti più influenti e produttivi dell’intero catalogo. Justin Broadrick, ex tutto e di più, sarà uno degli artisti presenti sull’ultima release dell’etichetta, uno split tra JK Flesh (pseudonimo dello stesso Broadrick) e Prurient, tecnico noise ormai celebrato ovunque. 

Vedete un po’ se vi piace, alla fine siamo sempre dalle parti della drum ‘n bass, il noise più incontaminato e, chiaramente, Godflesh. Come a dire, cerchi che si chiudono. E ai metallari queste oscure filosofie circolari piacciono sempre.

In copertina la leva di un interruttore che voglio credere sia giù su off. Non so se ci siamo capiti.

Ciao.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: