Tag Archives: Non aprite quella porta è un film realistico

TEXAS IS A STATE OF MIND – intervista a Joe R. Lansdale

Niente introduzione per questo scambio di battute con il champion Mojo storyteller di Nacogdoches. A tale scopo assolve mirabilmente il pezzo del sempiterno Matteo Cortesi che trovate subito sotto. Quindi, prima di spararvi l’intervista, leggetevelo e poi ripassate di qua. Dopodichè stappate una Lone Star, riempitevi la bocca di tabacco da masticare, caricate le pistole (anche se Hap e Leonard

Continua a leggere

Joe R. Lansdale e io.

Ho scoperto Joe R. Lansdale abbastanza tardi. Era il 2003 e, nel tentativo di ingannare la noia di un viaggio in treno interminabile, alla stazione avevo comprato l’Almanacco della Paura di Dylan Dog (pratica che disertavo da circa una decina di anni); il fumetto non era un granchè – un polpettone fantapolitico-yesglobal ambientato in Messico (o comunque in qualche irrequieto

Continua a leggere

Open up your mind and Ku Ku Ku, baby.

Negri tremate, checche dubbiose e mezzeseghe correte a nascondervi, professori e laureati levatevi dal cazzo, sono tornati i Molly Hatchet. Il gruppo preferito da benzinai e camionisti nonché pilastro assoluto (dopo Motörhead e Lynyrd Skynyrd) dei bikers e rednecks più buzzurri, ignoranti e razzisti del pianeta torna in pista con un nuovo album, il tredicesimo, in trentacinque anni di irreprensibile militanza

Continua a leggere