Skip to content

Phil Rudd confessa, rischia fino a sette anni

21 aprile 2015

philruddleavescourt

Delle antipatiche disavventure legali che hanno coinvolto Phil Rudd, costringendo gli Ac/Dc a riesumare Chris Slade per quello che sarà probabilmente il loro ultimo tour, abbiamo già scritto più volte. Dopo essere stato prosciolto dall’accusa più grave (quella di tentato omicidio per procura), il batterista si è recato ieri presso il tribunale di Tauranga, in Nuova Zelanda, per rispondere delle imputazioni ancora in piedi: minacce di morte e detenzione di stupefacenti (mezzo grammo di metanfetamina e un etto scarso di marijuana, poca roba quindi). Rudd si è dichiarato colpevole di entrambi i capi d’accusa e il suo avvocato, Craig Tuck, ha liquidato la faccenda come “una semplice telefonata arrabbiata” a un ex dipendente, reo di aver organizzato in modo inadeguato il lancio del suo album solista Head Job.

Il legale punta a sfruttare una norma neozelandese che permette a un giudice di non emettere una condanna qualora le conseguenze negative del caso sull’imputato, anche reo confesso, superino la gravità del reato. In questo modo Rudd, che sulla carta rischia fino a sette anni, non solo non andrebbe in carcere ma non potrebbe nemmeno venire condannato. Tuck ha infatti parlato di “danni incalcolabili” per l’immagine e la carriera del musicista e ha annunciato, a sua volta, azioni legali a tutela del cliente, che resterà fuori su cauzione fino al 26 giugno, giorno nel quale verrà pronunciata la sentenza.

Personalmente, ora che sappiamo che Rudd è finito nei guai per delle minchiate, alla stima e il rispetto già immensi (che a fare la vita rock’n’roll a vent’anni son buoni tutti, provateci a sessanta) si aggiunge pure una certa qual solidarietà umana (Ciccio Russo).

2 commenti leave one →
  1. Snaghi permalink
    21 aprile 2015 18:37

    respecto

    Mi piace

Trackbacks

  1. AC/DC: Phil Rudd condannato a otto mesi di domiciliari | Metal Skunk

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: