Monthly Archives: giugno 2018

Avere vent’anni: ENSLAVED – Blodhemn

Nella lunga storia degli Enslaved, Blodhemn è uno dei lavori meno citati; di sicuro è un episodio considerato minore, specie in rapporto alla discografia degli anni Novanta. Una definizione che poi non è sbagliatissima, ma non certo perché il disco sia brutto, o poco interessante: io stesso l’ho riscoperto parecchi anni dopo, dato che alla sua uscita lo accolsi con

Continua a leggere

Avere 20 anni: THE SMASHING PUMPKINS – Adore

Io gli Smashing Pumpkins non me li sono mai goduti in diretta. Machina uscì nel 2000, avevo 13 anni. Ricordo il video di The everlasting gaze, quella insopportabile voce a citofono, l’ennesima bassista fregna. I dischi della pseudo-reunion non credo nessuno li abbia mai ascoltati, a parte gli americani e chi si trova a doverli recensire per dovere di cronaca.

Continua a leggere

FIRENZE ROCKS 2018 – Iron Maiden, Guns’n’Roses e zucchette riunite

(foto prese dalla pagina ufficiale dell’evento) La decisione di partecipare a questo Firenze Rocks l’ho presa a novembre. Non sapevo cosa aspettarmi, non conoscevo la location né ero mai stato nel capoluogo toscano per un festival di questa portata. Non me ne fregava un emerito cazzo dei Foo Fighters e per cause di forza maggiore – a malincuore – ho

Continua a leggere
« Vecchi articoli