La capitale del male: i concerti metal di dicembre 2022 a Roma

Il mese inizia in grande stile con i Nile accompagnati da Krisiun, Inelement e Wrath of the Nebula, stasera al Largo Venue. Un evento molto particolare è poi quello in programma al Traffic il 2 dicembre, con il synth metal a 8 bit di Master Boot Record, Goto80 e ARottenbit. In sala saranno presenti due cabinati Arcade multigame con videogiochi anni ’80/’90 e un flipper ad accesso libero e gratuito. Per chi è in vena di gite fuori porta, il giorno stesso al Metropolis si esibiscono Chronic Hate, Release the Blackness e Vox Inferi, mentre la Stazione Birra risponde con Aeternum, Great Master e Nexus Opera. Un’altra serata underground niente male c’è poi sabato 3 al Defrag, con la presentazione del nuovo disco dei Serpico, preceduti dai cultissimi Misantropus e dal rock’n’roll dei Supersonic Deuces.

Il giorno dell’Immacolata porta con sé i Voivod, che tornano al Traffic con Eyeconoclast e Hellcowboys in apertura. Per l’occasione calerà nell’Urbe il sordido Belardi, quindi se passate avrete occasione di discutere con lui di gruppi thrash sudamericani e nuove piste sul Mostro di Firenze. Da non perdere il giorno dopo, sempre nel locale sulla Prenestina, il concerto dei mitologici Gozzilla & le tre bambine coi baffi, concittadini del nostro Lorenzo Centini e vati dell’agro punk, tornati di recente in attività dal vivo dopo una lunga pausa. Non è il vostro genere? Al Dissesto Cult, sempre venerdì 9, vi segnaliamo un evento che più true non si può: il Puro Acciaio Metal Fest con Rosae Crucis, Messerschmitt, Steel Flames e Half Life. Il giorno successivo, ancora nel club di Tivoli, divertimento per tutta la famiglia con lo show acustico del maestro di vita Chris Bay.

theforeshadowing

Si tira il fiato fino a venerdì 16 dicembre, quando i romani The Foreshadowing festeggeranno al Traffic i dieci anni di attività in compagnia di Inno e Invernoir. Al Defrag, nel frattempo, sarà il turno di una nuova Metal Massacre Night con Artificial Heaven, Fugue ed Embrace of Disharmony. Il giorno dopo, nella stessa sede, gli Otus presenteranno il nuovo disco Torch. In alternativa, all’Orion, c’è il consueto appuntamento con l’Antinatale dei Prophilax. Auguri, a proposito. (Ciccio Russo)

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...