Il vostro parere sul nuovo singolo degli At The Gates dipenderà dal vostro parere sugli At The Gates

Di fronte alla storia, all’importanza e alla grandezza di un gruppo come gli At The Gates è impossibile avere un’opinione unanime, né in un verso né nell’altro. Quando si fa parte, come loro, dei grandi boiardi del metal internazionale, è normale che intorno vi orbiti sempre qualche discussione, che ci si accapigli o che si facciano guerre di religione.

La notizia, come saprete, è che sta per essere pubblicato un seguito a quei At War with Reality e To Drink from the Night Itself che tanto ci hanno dato da pensare, da scrivere e da insultarci a vicenda. Nei primi di luglio potremo rimetterci nuovamente a dirci le peggio cose pur di aver ragione su quanto è bello o quanto fa schifo o quanto ci è indifferente The Nightmare of Being.

Oggi è uscito il primo singolo, Spectre of Extinction, e ce lo ascoltiamo insieme per farci un’idea. Personalmente, avendo anche cambiato idea più volte nel tempo come è pure naturale che sia, credo – e magari sto dicendo una banalità – che l’opinione che ognuno potrà farsi sul singolo brano dipende esclusivamente da ciò che in quel momento pensa più in generale della band. Ciò, ovviamente, al netto della boiata indifendibile, cioè di un pezzo/disco talmente brutto, ma talmente brutto, da mettere tutti d’accordo. E non mi risulta che gli At The Gates abbiano mai corso questo rischio, fino ad ora.

Quindi, bisogna solo capire a quale categoria si appartiene. Ad esempio:

  • pensate che gli svedesi siano diventati troppo autocelebrativi e tale fattore è per voi predominante rispetto a qualsiasi altro ragionamento;
  • ritenete che gli At the Gates avrebbero dovuto sciogliersi dopo Slaughter of the Soul o addirittura dopo Terminal Spirit Disease (sono sicuro che c’è qualcuno che la pensa così, fatevi avanti se ne avete il coraggio) e ogni loro nuova uscita vi provoca solo fastidio, come pure aborrite il concetto stesso di reunion;
  • siete tra quei pochi romantici che, a dispetto di ogni evidenza, ancora attendono lo Slaughter parte seconda;
  • non vi dispiace il fattore amarcord, tutto sommato, ma fondamentalmente siete disincantati al punto da farvi andare bene anche il cosiddetto compitino, in quanto siete consapevoli che quell’urgenza compositiva e quel malessere che esprimevano nei primi dischi si sono naturalmente spenti col passare del tempo (ed altri ragionamenti del genere) e, insomma, vi sta bene più o meno tutto alla fine, purché vi si consenta di rivederli dal vivo per l’ennesima volta;
  • siete fan terminali e applaudite anche le scorregge e gli sternuti di Tompa, mettendo da parte qualsiasi spirito critico perché è semplicemente più forte di voi;
  • ritenete l’esperienza morta e sepolta da tempo immemore e il nuovo disco degli ATG semplicemente non vi fa né caldo né freddo;
  • altro

Fateci sapere come la pensate oggi e se avete mai cambiato opinione in proposito. (Charles)

3 commenti

  • E come se Mario Brega richiedesse a Verdone come so ste olive

    Piace a 2 people

  • Gli At the Gates meritano rispetto. Slider.

    Piace a 1 persona

  • Il pezzo è come l’olive greche de Mario Brega, bravo Vito. E comunque funziona, è orecchiabile, scorre e si ricorda. Ma tengo presente la regola dei singoli che non dicono un cazzo del disco, nel bene o nel male. Stavolta mi aspetto che osino di più, perché mi piacciono ancora ma sento scricchiolii attorno ai marroni. La larsulrizzazione di Adrian Erlandsson poi è imbarazzante. Ha rotto er cazzo. Avemo capito che s’è inventato (probabilmente per sbaglio, come tutte le cose migliori della vita) er tupa tupa sfasato sulle ritmiche ma anche basta, porco dio.
    Un po’ de fantasia, ecchecazzo.

    Piace a 2 people

Rispondi a Fanta Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...