Skip to content

blog di donne belle #1

4 luglio 2010

Le statistiche di wordpress sono una droga. Non puoi stare per più di dieci minuti vicino ad un pc acceso senza fiondarti a guardarle. Per i primi due mesi dalla nascita del blog, allo scoccar di mezzanotte, io Ciccio e Aldo ci siamo mandati messaggi per commentare il numero di visite, i post più letti, eccetera. Ma personalmente le statistiche che mi intrippano di più sono quelle che riguardano i termini cercati su Google per arrivare a noi. Va da sé che la stragrande maggioranza delle persone arriva a noi digitando ‘metal shock’ o comunque chiavi di ricerca normali, tipo ‘black sabbath’, ‘rick wakeman’ (uno dei termini più ricercati a fronte di una sola recensione di Fabio Loffredo: conseguentemente Wakeman, che potete ammirare qui a destra in abiti incivili, è ufficialmente diventato la spiritual guidance di MS-Noize), o al limite ‘juric metal’ (articolo di gran lunga più letto, ripreso da svariati siti e addirittura dalla Repubblica cartacea: GRAZIE a tutti voi, dal profondo del cuore) però c’è anche gente più strana, in giro. Gente che per qualche motivo arriva casualmente su questo blog digitando su google

blog di donne belle

immagino a quali turpi scopi. Sono sicuro che in giro per la rete tu abbia poi trovato ciò che cercavi, amico, di sicuro più facilmente di quello che è arrivato a noi digitando

“pasta con la sardella”

esattamente così, con le virgolette. Ciò dovrebbe averlo indirizzato al report degli Skull Daze, ma pensate al povero disgraziato che cercava una ricetta regionale da fare agli amici di Catanzaro per giustificare la programmata ubriacatura da Amaro del Capo del martedì sera, ritrovandosi improvvisamente a conoscenza di cose per lui impensabili tipo l’estetica del fischio di chitarra o le ragazze che fanno la ola coi rutti. O ancora

che attore e che fa mosè nel film senza

Antani? Avete per caso quello lì con quel tizio che ha fatto quel film che è uscito l’anno scorso? Ma poi davvero qualcuno su questo blog ha scritto ‘Mosè’ da qualche parte?

jaap stam alcol

Che capisco, Jaap Stam è grosso, nordico e cattivo, quindi a qualcuno può pure venire voglia di averlo come compagno di bevute in un coffee shop di Utrecht mentre nel locale passano i God Dethroned e si brinda tutti assieme al vero metal. C’è pure chi però capita qui cercando

musica latina da ascoltare

e trova sostanzialmente musica scandinava da leggere. Colgo l’occasione per specificare che la musica latino-americana è IL MALE, peggio anche del rap e di me quando canto i Galneryus sotto la doccia inventandomi i testi giapponesi e tentando di prendere le note alte. L’unica concessione che possiamo fare a codesta cloaca musicale è Brothers of Mambo:

Si inizia però a fare sul serio con l’eroe dei due mondi che ha digitato

terminologia musicale inglese granitico

Io lo capisco. Quando ho dovuto ricercare fonti su internet per la mia tesi (fonti praticamente inesistenti, essendo la letteratura rinascimentale un argomento che non sembra riscuotere molto interesse tra gli internettari smanettoni) ho dovuto fare chiavi di ricerca assurde, per cercare di individuare magari qualche citazione dalla corrispondenza epistolare tra oscuri chierici cinquecenteschi riguardante le trattative con alcuni ricchi orefici ebrei che si erano insediati nella casa di un erudito arcivescovo in pieno centro a Bologna comprandola al ribasso all’asta fallimentare, o altri argomenti che per la quasi totalità della gente sono più inconcepibili del gruppo grind coi cani che cantano ma che in quel momento rappresentavano praticamente tutta la mia vita. Al nonsense di terminologia musicale inglese granitico non ci sono mai arrivato, ma grazie a queste mie esperienze sono riuscito a dargli un senso. Granitico è uno di quei termini che i recensori usano a sproposito, tipo roccioso, tellurico, al fulmicotone, terremotante, e così via. Il nostro amico, probabilmente un recensore alle prime armi che cerca di imitare lo stile cattedratico e paludato della maggior parte dei webzinari metal, voleva sapere come si dice in inglese granitico. Non so perché però. Magari voleva tradurre la recensione, o magari voleva chiedere in sede d’intervista perché in questo disco ci fossero riff più granitici che nell’altro. Se ci ho preso, invito il giovane recensore a lasciare perdere codeste cacate e passare al lato oscuro leggendo i pezzi di Matteo Cortesi.

storie assurde del metal

Lui invece è capitato esattamente nel posto giusto. Ad esempio

glen benton scoiattoli

Il leader dei Deicide, colui che si è fatto marchiare a fuoco una croce rovesciata in fronte, che per celebrare la nascita del figlio Daemon ha scritto la canzone Satan Spawn, The Caco Daemon e che asserisce di aver visto lo Yeti, una volta fece incazzare gli animalisti dichiarando che lui nella sua casa in Florida c’ha il fucile e va a sparare agli scoiattoli in giardino. Ovviamente ci hanno creduto tutti (come quando disse che si sarebbe suicidato a 33 anni perché lui era l’Anticristo –ora ovviamente ne ha molti di più e ha pure na panza mostruosa) e la cosa è passata al telegiornale locale: mi piace pensare che il mitologico Glen abbia guardato il servizio del TG sul suo divano, bevendo un paio di litri di birra sgasata e sputando tabacco sui tappeti del salotto mentre la moglie in cucina scuoiava il coccodrillo che dalla vicina palude aveva fatto il gravissimo errore di spingersi fino al loro garage. Glen, ovviamente non leggerai queste mie righe perché non sai l’italiano, ma a nome di tutta la redazione di MS volevo simbolicamente offrirti il nostro supporto morale incondizionato, a te e alla tua progenie infernale che dovrebbe essere fiera di poter chiamare Anticristo il suo papà quando l’accompagna al parco giochi col bassorilievo di una croce rovesciata in fronte.

perchè darsi un nome d’arte

Beh, se ti chiami Taddeo Fottipecore può non essere una cattiva idea.

ultimo degli exodus spettacolare

Che poi sarebbe la sintesi definitiva della recensione di Ciccio.

maglie dei personaggi di trainspotting

Io questo me lo immagino meridionale. Fuorisede. Iscritto alla Sapienza. Nelle case dei fuorisede meridionali a Roma ci sono dei poster ricorrenti, tra cui la locandina di Trainspotting. Uno che si vuole comprare la maglia di, che so, Begbie o Spud me lo figuro quindi fuorisede meridionale, e immagino la sorpresa quando ha scoperto un tipo che si firma così e che per certi versi è più assurdo dei personaggi del film. Di certo ho amici ancora più allucinanti di quelli che aveva Rentboy, e sono pure fuorisede meridionale io stesso.

trainspotting annichilimento

Il 22 maggio ero molto vicino a quello stato.

ronnie james dio album migliore

E vai tranquillo, amico.

malmsteen e satana

Non penso ci sia alcuna relazione tra i due personaggi. Quantomeno così sembrerebbe dalle milioni di collanazze d’oro con crocifisso d’ordinanza che il grande, grandissimo, enorme Yngwie usa portare al collo, da tamarro par suo, o dalle innumerevoli sparate contro i gruppi satanici che non sanno suonare e devono andare a zappare. Una volta io e Ciccio bevemmo una birra con un membro storico degli Obituary, che penso sia meglio rimanga anonimo, il quale abitava a poca distanza da Malmsteen (pare che il Nostro viva nei dintorni di Tampa) e che ci raccontò vari aneddoti sul virtuosissimo ciccione svedese: il quadro che ne uscì fuori era più accostabile a Richard Benson che all’idolo di moltissimi shredder esauriti che si portano la chitarra pure al cesso per esercitarsi a riprodurre le fulminee scale barocche del proprio beniamino. Pare infatti –sempre prendendo per buone le suddette rivelazioni- che il Malmsteen sia il classico soggetto da paese riconosciuto a vista e dileggiato pure dal benzinaio, che va a fare la spesa sgommando con improbabili Ferrari dai colori sgargianti, pantaloni di pelle attillati sotto il sole battente a 50° dell’umidissima Florida, monili d’oro massiccio che penzolano ovunque e una sicumera che lo rende odioso a tre chilometri di distanza. Ripeto che sto solamente riportando ciò che mi è stato detto da una fonte autorevole, mentalmente lucida e dall’ottima reputazione dal punto di vista umano (quindi, va da sé, non Allen West). Ora non so cosa ha spinto una persona a cercare malmsteen e satana. Forse è un modo come un altro per avanzare un’affascinante teoria: Yngwie J. Malmsteen è l’Anticristo.

Ci possiamo lavorare, magari riusciamo a trovare una minima impalcatura teorica a supporto di questa tesi. Nel frattempo c’è chi si consola con

rasatura bocce

Forse la più allucinante tra tutte le chiavi di ricerca. Le bocce –nel senso letterale di quelle con cui si gioca a bocce-  non si possono rasare, non avendo peli. Quindi una terrificante immagine si insinua nella nostra mente, pensando alla persona che ha bisogno di rasatura bocce. E non voglio pensare all’ipotesi che qualcuno, per qualche sua strana perversione, cercasse un video dell’atto. Non ci voglio pensare e quindi penso all’IDOLO, colui che è arrivato sul nostro blog digitando su google

il culto di se stessi,diventare un mito

E tu, amico mio, ci sei appena riuscito.

7 commenti leave one →
  1. Mde permalink
    4 luglio 2010 12:57

    Non avevo mai fatto il collegamento poster Trainspotting/meridionale studente a Roma, ma anche la mia esperienza convalida la tua tesi. Non importa se il meridionale in questione è di destra/sinistra, che musica ascolta, come veste o cosa studia. Quel poster c’è. E io NON sono l’eccezione che conferma la regola.

  2. Daniele permalink
    4 luglio 2010 18:47

    E pensare che io per anni una volta al mese digitavo Metal Shock su Google e non mi dava mai un cazzo finchè non avete aperto questo blog…. Anni bui.

    • Chuck permalink
      27 gennaio 2012 16:17

      Cazzo quando ho trovato questo blog non ci credevo proprio che vi avrei ritrovati tutti qua! Che minchia di figata, è stato il regalo più bello del mondo!

  3. Arkady permalink
    21 luglio 2010 16:35

    c’è da dire che prima dell’avvento di codesto blog nell’internette l’unica chiara presenza di metal shok sul web era la pagina striminzita di wikipedia che credo non erroneamente portava ,cliccando su Tiziano Rea,alla pagina “Omosessualità”

Trackbacks

  1. blog di donne belle #2 « Metal Shock
  2. blog di donne belle #4 « Metal Shock
  3. Crediamo in un mondo migliore #1 « Paranoid Thoughts

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 298 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: